Festino bum bum bum!

Il suono delle campane a festa e il cielo colorato da sessanta lanterne luminose hanno salutato il caloroso pubblico di San Mauro e dato l’arrivederci a tutti al 2014.

E’ stata questa suggestiva immagine a segnare la fine della festa di San Donato 2013. Un’edizione costellata di soddisfazioni uniche, sia sul piano organizzativo sia su quello personale, con complimenti e pacche sulle spalle davvero calorose. Tutto è cominciato giovedì 8 agosto con la cena a base di pesce, un appuntamento ormai così atteso che siamo stati obbligati a “fermarci” a quota 520 coperti: ci sarebbe piaciuto andare oltre, ma lo spazio non ce l’ha consentito. Venerdì è stata la volta della serata dedicata ai giovani, nella quale abbiamo radunato 26 api e alcuni trial prima di lasciare a spazio allo spettacolo di moto e bike trial. Centinaia di persone hanno applaudito l’incredibile esibizione dei Trial and More, prima di scatenarsi sulla musica di dj Marchisio.

Il weekend si è aperto con il torneo di beach soccer per le scuole medie, nel quale 20 ragazzi si sono dati battaglia sulla sabbia del campo allestito in piazza Don Antonio Dutto. Ma è stata la serata il vero momento clou di tutta la festa: prima il gran festival di antipasti, quindi lo spettacolo musicale delle Mondine. Davvero tantissime le persone che si sono accalcate per ascoltare una delle corali più ambite nel panorama della musica italiana tradizionale.

Domenica 11 è stata invece caratterizzata da sport, magia, fritto di pesce e ballo liscio. Il tutto è stato introdotto dalla messa solenne in onore di San Donato, officiata da don Giò e allietata dalla cantoria di San Mauro. Subito dopo si è tenuta l’inaugurazione del nuovo parco giochi di piazza Alberto Barale, mentre a pochi metri di distanza si teneva il torneo di beach soccer per gli adulti. Ventiquattro squadre si sono sfidate nel corso di 13 ore, per un totale di 47 partite disputate. A prevalere è stata “La capanna dello zio Paolo” che in finale ha avuto la meglio su “La Cantera” dopo 15 minuti davvero pieni di emozione. Nel corso del pomeriggio il pubblico ha potuto assistere allo spettacolo di magia di Stefano Bocci, mentre i bambini si sono divertiti con le bolle giganti e i giochi di Alice Bosio. In serata la grande novità 2013: fritti e fantasia, ovvero un ricco piatto di fritto di pesce servito a 270 persone contemporaneamente. I Bella Musica, gruppo ormai storico per la festa di San Donato, ha allietato la parte finale di questa ricca giornata con musiche tradizionali e ballo liscio.

L’ultimo giorno, lunedì 12, ha visto invece sul campo sabbioso i bambini delle scuole elementari fin dal primo pomeriggio. 6 squadre vogliose di vincere hanno mostrato la loro abilità o semplicemente la loro voglia di giocare, divertendo i genitori e strappando grandi applausi prima di gustarsi una deliziosa merenda. A seguire la corsa nei sacchi e la rottura delle pignatte, con ricchi premi per tutti. Il menù serale ha proposto la classica polentata piemontese, sempre ben accetta nonostante la calura agostana, e la musica folk e occitana dei Lhi Jarris. Alle 23:30 tutti con gli occhi al cielo per ammirare il volo delle lanterne colorate.

5 giorni davvero intensi ma, come detto, ricchi di soddisfazione per i risultati ottenuti. Un incentivo ancora maggiore per fare meglio il prossimo anno, consci della responsabilità ma anche dell’affetto conquistato in tanti anni di lavoro. Un grazie sincero ai mezzi d’informazione che hanno permesso a questa festa di essere conosciuta oltre i confini di Boves, grazie ai vicini di casa che hanno sopportato il trambusto di questi giorni, grazie a tutti coloro che hanno scelto di venire per partecipare o anche solo per assistere a uno degli eventi in calendario. Grazie dunque e arrivederci a San Mauro il prossimo anno.